30% de rabais pour les 30 ans

Yvonne Forrer, dirretrice di Arealis AG, risponde alle nostre domande

Yvonne Forrer è il direttrice di Arealis AG, un’agenzia immobiliare con sede a Baden.  In occasione del 30° anniversario di SwissCaution, ha accettato di rispondere alle nostre domande.

Visione per l’avvenire?

Un nuovo ufficio a Zurigo.

I vostri valori?

Orientamento-soluzione, professionalità, senso dei valori, rispetto e tolleranza sono i valori che abbiamo evidenziato insieme a tutto il team di Arealis, durante un seminario di quattro giorni organizzato nel 2014 con un operatore esterno.

Il futuro della gestione immobiliare: quali sono le sfide quotidiane che devono affrontare le vostre squadre?

Da quando sono entrata in questo settore, è in costante mutamento. Oggi si tratta di porre l’accento sull’ecologia e la sostenibilità, sia dal lato del cliente che dal lato nostro. Basta pensare alle nuove tecnologie sostenibile di riscaldamento, ai pannelli solari, ma anche naturalmente ai veicoli elettrici: la rete di stazioni di ricarica non è ancora perfetta e molti clienti vogliono poter ricaricare la propria auto a casa loro.

Un progetto strategico o un’innovazione che vorrebbe farci condividere?

Il digitale è uno strumento fondamentale, che ci aiuta a rendere più efficienti i processi (in caso di riparazione per esempio). Il nostro software professionale è in pieno aggiornamento. E, a breve, contiamo di installare il nuovo strumento «gestione di fatture», che farà risparmiare tempo ai nostri collaboratori e permetterà loro di dedicarsi ad altre priorità. Naturalmente, riduciamo anche l’uso di carta e dei classificatori.

Di quale parte dei Suoi spazi di lavoro è più fiera?

Per quanto riguarda gli uffici, non c’è uno spazio particolare che vorrei mettere in risalto. Preferirei presentarvi la nostra squadra: è di lei che sono più orgogliosa!

Quali cambiamenti avete operato per migliorare il benessere dei vostri collaboratori?

Abbiamo di recente provvisto un leggio per ogni postazione di lavoro: all’inizio i collaboratori non erano unanimi ma ora tutti trovano magnifico il fatto di poter alternare la posizione seduta e quella eretta. Per mantenere un buono spirito di squadra, andiamo una volta al mese a pranzare insieme in un ristorante (quando la crisi sanitaria ce lo consente). I nostri collaboratori hanno sempre di che fare il pieno di vitamine (sotto forma di frutta) e ricaricarsi le batterie a metà mattinata: qui lo chiamiamo il «Montagsbrötli».

Da quando siete partner di SwissCaution?

Conoscevo e lavoravo già con SwissCaution circa 25 anni fa: cioè prima di Arealis.

Com’è nata la vostra prima relazione di lavoro? Questa collaborazione è esclusiva?

Dal momento che lavoravo già con SwissCaution, era del tutto logico che diventassimo partner quando è stata creata Arealis. Può succedere che, su richiesta del cliente, optiamo per una soluzione bancaria. Ma questo accade sempre meno spesso, perché le cauzioni bancarie sono sempre più care per i locatari. Per questo motivo raccomandiamo sistematicamente SwissCaution, con cui lavoriamo in esclusiva su questo segmento.

Quali sono i vostri punti in comune con SwissCaution?

Esperienza e competenza.

Cosa apprezza maggiormente di SwissCaution?

Tutto funziona rapidamente e in modo affidabile. SwissCaution è particolarmente apprezzata dai locatari per la sua semplicità e professionalità. Gli stessi proprietari preferiscono per la maggior parte SwissCaution a una garanzia bancaria. Quello che apprezzo anche è la collaborazione di lunga data che ho con i miei interlocutori di SwissCaution, qui, nella Svizzera tedesca.

Cosa La spinge a proporre la garanzia SwissCaution ai Suoi futuri locatari?

I giovani locatari hanno spesso bisogno di liquidità per arredare la casa e/o fondare una famiglia. Altri conoscono già SwissCaution grazie alla pubblicità televisiva. Oltretutto, alcune banche hanno incominciato a fatturare la chiusura dei conti di deposito.

Questo servizio si rivolge ai suoi clienti privati o commerciali?

La nostra clientela è composta per il 70% circa da clienti privati (alloggi) e per il 30% da clienti istituzionali (locali commerciali). La maggior parte dei nostri clienti privati ha bisogno di  SwissCaution, mentre è un po’ meno il caso dei clienti istituzionali.

L’Hello Tour punta i proiettori sulla Svizzera e le sue più belle regioni. Qual è il Suo più bel ricordo di un’escursione in Svizzera con il Suo ufficio?

Organizziamo una volta all’anno (esclusa crisi sanitaria) un pranzo o una cena di Natale oppure un’uscita. Il mio più bel ricordo è senza dubbio la visita del Bruno Weber Park, a Dietikon, con i suoi mosaici.

Il Bruno Weber Haus si trova nel bel mezzo di un bosco. Il sentiero passa accanto a una serie di sculture e la parte abitata della casa può essere visitata. Ci ritorneremo di sicuro.

Ho anche un bel ricordo della gita all’Europapark e dell’attività di pittura su tazze dell’Atelier Graf, a Staufen. I nostri collaboratori hanno poi ricevuto la loro tazza, dopo che era stata cotta nel forno.

Qual è la personalità svizzera che L’ha ispirata nella Sua vita professionale?

Non posso dire che ci sia una personalità che mi ha ispirata. Sono piuttosto le persone che incontro ogni giorno che mi ispirano: per me sono loro le «personalità».

Qual è il Suo ristorante preferito nelle vicinanze dell’ufficio?

Ce ne sono diversi, in cui ci rechiamo con il team una volta al mese. I miei preferiti sono lo Stadtbistro Isebähnli, il Colombo, l’Hirschli e lo Spedition.

Una scoperta da fare nella Sua regione?

Non appena i lavori del nuovo centro termale di Mario Botta saranno ultimati, dovremo pensare a farci un salto. È un luogo stupendo sulle rive della Limmat.

Ritratto

Settore di attività/specialità: affitti (alloggi e locali professionali), primo affitto, vendita

Regioni coperte : Cantone di Argovia essenzialmente, area limitrofa al cantone di Zurigo.

Organico: 13

Anno di creazione: 2011

Principali date: 2021: è il nostro 10e anniversario, ma lo festeggeremo nel 2022, una volta che tutto sarà di nuovo «a posto».